Airbus sviluppa una soluzione che permette ai vettori di utilizzare i loro aeromobili widebody per operazioni di trasporto merci durante la pandemia da COVID-19

By Aprile 30, 2020Airbus, Aviazione

Airbus sta sviluppando una modifica per gli aeromobili della Famiglia A330 e A350 che consentirà ai vettori di installare speciali pallet per il trasporto merci direttamente sulle guide dei sedili del pavimento della cabina, dopo aver rimosso i sedili della classe economy.

Questa soluzione contribuirà alla continuità operativa dei vettori e compenserà la carenza globale della capacità di trasporto aereo di merci a causa della generale messa a terra degli aeromobili a lungo raggio nel contesto della pandemia di COVID-19. Inoltre, questa soluzione consente al settore aereo di soddisfare l’elevata domanda di voli umanitari per il trasporto di grandi quantità di attrezzature mediche e altre forniture velocemente e su lunghe distanze.

Rispetto al carico sui sedili, questa soluzione Airbus semplifica e velocizza le operazioni di carico e scarico, oltre a ridurre l’usura dei sedili stessi. Altri importanti vantaggi includono la sicurezza aggiuntiva della robusta protezione antincendio e la capacità di contenimento del carico fino a 9g per impedire spostamenti durante il volo.

La modifica è proposta agli operatori come Airbus Service Bulletin (SB). In base a tale accordo, Airbus definisce la portata del lavoro ingegneristico e gestisce il processo per ottenere la certificazione dall’Agenzia Europea per la Sicurezza Aerea (EASA).

Il suo campo di applicazione include la rimozione dei sedili e dell’IFE (intrattenimento a bordo), l’installazione di pallet per il trasporto merci e le relative attrezzature di sicurezza, nonché la reinstallazione degli elementi originali della cabina passeggeri per tornare alla configurazione passeggeri. La modifica proposta nel SB sarà valida anche dopo la pandemia da COVID-19.

 

Airbus sviluppa una soluzione che permette ai vettori di utilizzare i loro aeromobili widebody per operazioni di trasporto merci durante la pandemia da COVID-19