Skip to main content

Grande successo per AgroInnovation EDU

By Novembre 30, 2020Dicembre 1st, 2020Agribusiness, Imageline
 L’iniziativa di Image Line, che ha coinvolto più di 5000 studenti di agraria, si rinnova nell’impegno con le scuole e le università anche per il triennio 2020-2023 
AgroInnovation EDU, il progetto ideato da Image Line per portare il digitale negli istituti e nelle università di agraria, registra un importante traguardo per il primo triennio di attività e rinnova il protocollo di intesa con l’Ufficio Scolastico Regionale e la rete degli Istituti Agrari dell’Emilia Romagna anche per il triennio 2020-2023.
Con ben 5.443 studenti e 563 docenti coinvolti nel triennio appena concluso, derivanti dai 64 Istituti Agrari e da contatti con circa 15 atenei universitari, Image Line ha permesso ai giovani studenti di tutta Italia di studiare e imparare a utilizzare i più moderni strumenti digitali disponibili in agricoltura ed essere pronti a entrare nel mondo del lavoro con un background ancora più solido. Le attività caratterizzate da incontri dal vivo nelle scuole e webinar formativi, non si sono fermate durante la pandemia, proseguendo grazie alla didattica a distanza e all’impegno dei partecipanti.
I numeri ci raccontano il successo di AgroInnovation EDU – afferma Ivano Valmori, Ceo di Image Line – un progetto che ha coinvolto da subito i giovani studenti di agraria, desiderosi di apprendere appieno le dinamiche dell’agricoltura 4.0. Siamo partiti nel 2017 con la firma del primo protocollo di Intesa con l’Ufficio Scolastico Regionale e con grande orgoglio firmiamo il rinnovo dello stesso, con il proposito di formare sempre più studenti e fornire loro quegli strumenti necessari ad affrontare l’ingresso nel mondo del lavoro con le conoscenze didattiche adeguate e la giusta competitività”.
Tra le novità che caratterizzeranno AgroInnovation EDU nei prossimi 3 anni, la possibilità anche per i ragazzi delle scuole di partecipare ai webinar prima riservati solo ai docenti, che permetteranno agli studenti di approfondire le evoluzioni del settore e scoprire quali opportunità sono a disposizione dei professionisti del comparto.
Le nuove generazioni sono molto curiose – continua Ivano Valmori – amano avere una visione ampia delle cose per poi operare in maniera specifica nell’ambito di maggior interesse. Lo notiamo durante le lezioni, ma anche e soprattutto con le tesi di laurea che ogni anno analizziamo per AgroInnovation Award e che ci portano ad affermare che le nuove generazioni sono ricche di talenti che non vogliono fermarsi alla teoria, ma desiderano contribuire attivamente alla risoluzione dei problemi in campo”.
AgroInnovation EDU, infatti, come anticipa Ivano Valmori, non è solo formazione, ma anche valorizzazione dei giovani talenti, laureandi e dottorandi, che ogni anno raccontano attraverso le proprie tesi una nuova idea di agricoltura 4.0, sempre più innovativa e all’avanguardia. Il bando per partecipare alla quarta edizione del premio è aperto fino al 31 dicembre 2020. Tutte le informazioni utili per candidarsi sono disponibili all’interno del sito AgroInnovationEdu.it/Award
Il successo del progetto si deve all’impegno degli studenti in cui Image Line crede molto, ma anche alla scelta dei partner, come l’Istituto San Michele all’Adige – Fondazione Mach e l’Istituto Pellegrini di Sassari con cui è stato appena rinnovato l’accordo per il triennio 2020-2023.
Tante conferme dunque per AgroInnovation EDU ma anche nuove collaborazioni, a testimoniare la volontà di portare avanti e far crescere il progetto, come quella con la Rete degli Istituti Tecnici Agrari Senza Frontiere, con cui Image Line ha appena firmato una partnership. La Rete riunisce circa 37 istituti Agrari in diverse regioni d’Italia e da sempre privilegia e promuove momenti di formazione sia per i dirigenti che per i docenti e  gli alunni, un impegno in linea con i valori e gli obiettivi del progetto AgroInnovation EDU.
“Vediamo nel protocollo firmato con Image Line – afferma Paola Adami, Presidente della Rete degli Istituti Tecnici Agrari Senza Frontiere – un’ulteriore opportunità per accrescere le competenze sia dei docenti che degli studenti attraverso un migliore e più consapevole utilizzo della Didattica Digitale Integrata per cogliere l’aspetto positivo degli strumenti informatici in  questo particolare momento di “chiusura forzata” delle scuole secondarie di secondo grado  e di didattica a distanza causato purtroppo dalla pandemia. Il protocollo risponde pienamente anche alle esigenze scolastiche relative all’organizzazione dei Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento (PTCO) e porterà il valore aggiunto di una vera collaborazione con esperti del settore”.
A partire da quest’anno inoltre, AgroInnovation EDU è tra le iniziative di Repubblica Digitale, l’iniziativa strategica nazionale promossa dal dipartimento per la trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri per sostenere la massima inclusione digitale e favorire l’educazione sulle tecnologie del futuro, accompagnando il processo di trasformazione digitale del Paese.

Leave a Reply