Skip to main content

Il Centro Vaccinale Auxologico Meda si aggiunge agli hub lombardi

By Aprile 12, 2021Gennaio 13th, 2022Healthcare, Istituto Auxologico
Una storia di successo iniziata meno di un mese fa grazie al contributo professionale e operativo di Auxologico, Comune di Meda e ATS Brianza con l’adesione di molti volontari e oggi ufficialmente nell’elenco dei centri vaccinali lombardi.
 
La Regione Lombardia oltre ai sei centri vaccinali già individuati sul territorio della Provincia di Monza e Brianza, ha aggiunto nell’elenco anche quelli di Verano e Meda, quest’ultimo attivato dall’Istituto Auxologico Italiano il 29 marzo scorso con la collaborazione del Comune di Meda e di ATS Brianza. Si è infatti trattato di una rapida efficace collaborazione tra una struttura sanitaria di lungo corso ed esperienza, anche in campo vaccinale,  e il Comune di Meda che ha messo a disposizione il Palazzetto dello Sport di via Cialdini, sede vaccinale che è operativa per i vaccinandi tutti i giorni dalle ore 8 alle ore 20.
Nei primi giorni di avvio sono stati vaccinati oltre 4.100 cittadini ultraottantenni provenienti dai  Comuni limitrofi a Meda (Seveso, Lentate, Barlassina, Cesano Maderno, Seregno) che erano stati programmati per l’iniezione a Milano. L’intervento dei Sindaci della zona in collaborazione con ATS Brianza è stato fondamentale per risolvere un disagio che rischiava di compromettere la possibilità di vaccinarsi per molti grandi anziani, nonché disabili in con gravi difficoltà motorie.
Dopo l’annuncio della Vice Presidente Moratti di accesso libero alla vaccinazione per gli ottantenni non ancora convocati, anche il Centro di Meda ha avuto un incremento degli accessi nell’ordine complessivo di 600 cittadini. Tutti sono stati accolti e gestiti nel giorno stesso oppure prenotandoli il giorno successivo per rendere disponibile la dose vaccinale. Le persone non attendono più di 15 minuti prima di ricevere il vaccino e sono assistite da numerosi volontari.
A seguito di questi risultati, sono state numerose sono state le attestazioni di ringraziamento pervenute ad Auxologico e sui social dei Comuni di provenienza dei pazienti, in particolare per l’accoglienza e l’efficienza nella gestione dell’intero percorso.
Ed è proprio la presenza dei volontari che contraddistingue il Centro Vaccinale di Meda. Sono infatti oltre 150 i volontari, tra medici, infermieri, farmacisti, biologi, studenti ed altre figure che hanno accolto l’appello lanciato da Mario Colombo, Direttore Generale di Auxologico, per mettere a disposizione le proprie competenze ed il proprio tempo per contribuire alla campagna vaccinale. Hanno aderito molti dipendenti di Auxologico ed altrettanti medici ospedalieri, medici di medicina generale, infermieri in servizio attivo ed in pensione. Sono inoltre stati presi contatti con una importante cooperativa di medici di medicina generale del territorio per instaurare una collaborazione che consenta a più medici di famiglia di vaccinare nel Centro di Meda.
“Si respira un clima di amicizia e serenità nonostante l’impegno di tutti sia gravoso, commenta Mario Colombo, direttore generale di Auxologico. L’appello che abbiamo lanciato ha trovato il terreno fertile di una comunità generosa, intraprendente e da sempre solidale con i bisogni”.
Sono tanti i giovani impegnati ad aiutare i cittadini ultraottantenni, studenti maggiorenni del Liceo Marie Curie di Meda ed i volontari dell’Avis Meda che garantisco un presidio fisso con Ambulanza.
Al Centro Vaccinale Anti-Covid di Meda gli studenti del Liceo Marie Curie ed i giovani volontari dell’Avis di Meda prendono metaforicamente per mano gli anziani e coloro che sono fragili. Come dice Mario Colombo: “Si è creato un forte legame tra generazioni agli antipodi, che da speranza per un nuovo inizio: senza Covid e pieno di solidarietà e umanità”.
Anche il territorio ha fatto sentire il suo sostegno al Centro Vaccinale di Meda. Tutti gli allestimenti sono stati donati e messi a disposizione gratuitamente (le sedie ed i banchi di lavoro sono della Comunità Pastorale Santo Crocifisso di Meda). Il ristoro dei volontari è sostenuto dal territorio: ogni giorno gli esercizi commerciali della zona fanno pervenire al Centro Vaccinale acqua, caffè, focacce e pizze che sono consumate in un locale dedicato, al di fuori della zona dove viene svolta l’attività sanitaria.
A tutto ciò va aggiunto che Auxologico devolverà in opere sociali per il territorio ed in attività di ricerca quanto riceverà da Regione Lombardia come contributo alla vaccinazione.
Ora che il Centro Vaccinale di Meda è stato inserito nel Portale di Poste Italiane consentirà ai cittadini dei Comuni limitrofi a Meda di ricevere la vaccinazione senza percorrere lunghe distanze.
“Siccome l’impegno che i volontari del Centro Vaccinale di Meda hanno davanti riguarda tutta l’estate, è importante raccogliere nuove adesioni volontarie che ci auguriamo arrivino a supporto di un’attività di vitale importanza per tutti noi, per potere tornare a quella vita normale che tutti ci auguriamo. Il problema però è che l’andata a regime dei nuovi hub dipende dalla disponibilità di vaccini. Oggi Regione Lombardia potrebbe somministrarne molti di più, ma mancano i vaccini. Regione Lombardia si sta adoperando per arrivare a raddoppiare le dosi a disposizione. I centri vaccinali sono pronti e in particolare quello di Meda”, conclude Mario Colombo.

Leave a Reply