SAS prende in consegna il suo primo A321LR utilizzando carburante sostenibile

By Ottobre 15, 2020Airbus, Aviazione

Prima consegna di un Airbus A321LR per SAS che utilizzando carburante sostenibile per l’aviazione

Il vettore scandinavo SAS ha preso in consegna il primo dei suoi tre A321LR in leasing da Air Lease Corporation (NYSE: AL), diventando il più recente operatore del più efficiente aeromobile a corridoio singolo a lungo raggio. L’A321LR è alimentato da motori CFM Leap-1A.

Il volo di consegna dallo stabilimento Airbus di Amburgo verso la sua base di Copenaghen utilizza una miscela con il 10% di carburante sostenibile. L’iniziativa fa parte dell’impegno di SAS a ridurre le sue emissioni di carbonio e dell’obiettivo di Airbus di contribuire agli ambiziosi obiettivi di decarbonizzazione del settore dell’aviazione. Airbus è il primo produttore di aeromobili che offre ai clienti la possibilità di ricevere nuovi aeromobili con carburante sostenibile. Questa tipologia di voli di consegna sono disponibili dal 2016.

L’A321 del SAS è caratterizzato da una moderna e confortevole cabina a tre classi con 157 poltrone (22 poltrone in classe “SAS Business”, 12 in classe “SAS Plus” e 123 in classe “SAS Go”). Il vettore prevede di operare l’aeromobile dai paesi nordici sulle rotte transatlantiche.

L’A321LR, membro della Famiglia A320neo, offre un risparmio di carburante del 30% e una riduzione di quasi il 50% dell’impronta acustica rispetto agli aeromobili concorrenti della generazione precedente. Con un raggio d’azione fino a 4.000 nm (7.400 km), l’A321LR è l’apripista di rotta senza rivali sul segmento a lungo raggio, dotato di una vera capacità transatlantica e di un eccezionale comfort widebody in una cabina a corridoio singolo.

SAS opera una flotta di 76 aeromobili Airbus composta da 63 aeromobili della Famiglia A320, 9 della Famiglia A330 e quattro A350 XWB di nuova generazione.

Alla fine di settembre 2020, la Famiglia A320neo ha registrato 7.450 ordini fermi da oltre 110 clienti in tutto il mondo.

Per maggiori informazioni sull’A321LR, cliccare qui